FOSSOMBRONE

About This Project

INFO E CONTATTI PRO LOCO:

Sede: Via dell’Unita, 1 B – 61034 Fossombrone

Presidente: Massimo Berloni

Anno di Costituzione: 2012

Telefono: 348/8429349

Email: proloco.forum.sempronii@gmail.com

 

 

 

FOSSOMBRONE:  

Fossombrone è un’antica cittadina di origini romane posta nella media valle del Metauro. Rimase fuori dal dominio della Chiesa fino al 999, dopo di che passò sotto il potere di papa Silvestro II. Nei primi anni del XIV secolo, lo Stato della Chiesa investì la famiglia Malatesta a signori della città e nel loro governo provvidero alla costruzione di imponenti fortificazioni. Nel 1444 la città fu venduta al conte Federico da Montefeltro, sotto la cui signoria Fossombrone godette di un periodo di prosperità, per il fiorire di produzioni di lana, carta, seta e per il rinnovamento edilizio. In seguito, sotto i duchi Della Rovere, la città fu notevolmente ampliata. Nel 1631, essendosi estinta la famiglia Della Rovere, l’intero ducato d’Urbino passò sotto il diretto controllo dello Stato della Chiesa sino al 1860, anno di annessione al Regno d’Italia.

Fossombrone presenta un notevole patrimonio artistico, a cominciare dalla Chiesa di San Filippo, esempio di architettura barocca ricca di pregevoli dipinti seicenteschi e di un pavimento in mosaico di dimensioni eccezionali.

Fanno bella mostra di loro anche le facciate dei palazzi nobiliari: si va dalla cinquecentesca Corte Rossa (residenza dei Duchi di Urbino), a Palazzo Seta Cattabeni, edificato nel XVI secolo, dal Palazzo Comunale con il bel prospetto in pietra arenaria, al Palazzo Vescovile risalente ai secoli XV-XVII.

Un luogo magico è il Ponte della Concordia sul fiume Metauro, che attraverso il suo riflesso dona una rappresentazione poetica ed emozionante di Fossombrone. Risalente al 1792, è rinomato per la semplicità del suo unico arco a tutto sesto.

Alla sinistra del ponte, si trovano i palazzi che ospitano la Casa Museo e Quadreria Cesarini, la dimora del notaio Giuseppe Cesarini (1896-1977), mecenate e collezionista d’arte che al momento della morte lasciò la sua abitazione e la sua collezione di dipinti e sculture alla città per farne un museo.

Salendo una suggestiva scalinata si può ammirare il palazzo ducale, oggi sede del Museo Archeologico e della Pinacoteca Civica. La visita ai due musei, permette di vedere l’interno della Corte Alta. Fossombrone era detta “la città delle tre Corti”, in quanto le nobili famiglie Montefeltro e Della Rovere fecero costruire tre palazzi: il primo più arroccato e dominante e gli altri due (la Corte Rossa e la Corte Bassa), più comodi e accessibili. I duchi di Urbino erano soliti spostarsi nei palazzi per trascorrervi i mesi invernali.

Fossombrone è ricca di chiese, datate tra il XIII e il XIX secolo. Tra le più importanti ricordiamo: la Chiesa di Sant’Agostino, arricchita da una pala d’altare di Federico Zuccari. La settecentesca Cattedrale di Sant’Aldebrando e Maurenzo e Compagni Martiri, che conserva dipinti di Claudio Ridolfi, Francesco Guerrieri e Simone Cantarini. La Chiesa di Santa Lucia, la più antica della città (XIII secolo), al cui interno troviamo un affresco raffigurante un gigantesco San Cristoforo; il Convento dei Cappuccini, che conserva un coro ligneo del settecento ed una tela raffigurante la Madonna con i Santi, del XVIII secolo.

Poco fuori Fossombrone troviamo il sito archeologico di “Forum Sempronii”, che mostra tratti di lastricato stradale e i resti di importanti edifici pubblici e privati e di una poderosa fortezza, la Rocca Malatestiana, insieme alla chiesa di Sant’Aldebrando.

Addentrandoci in località San Lazzaro troviamo le “Marmitte dei Giganti”. Il canyon, scavato dalla potenza dell’acqua, è percorribile al suo interno con canoe e gommoni solo in alcune stagioni, ed è un luogo unico per suggestione naturalistica.

La Mostra Mercato del Tartufo Bianchetto Festival è una fiera storica della città, che celebra il prodotto DOP della Regione Marche nel mese di marzo. In tale occasione, il Tuber Albidum Pico può essere degustato nei numerosi stand e nei ristoranti della città.

A maggio va in scena il Trionfo del Carnevale Storico, con il centro di Fossombrone che si anima grazie ai figuranti in abito rinascimentale, con sfide tra contrade che si susseguono per la conquista del Palio del Cardinale.

Magic Summer invece, regala musica e serate a tema nell’estate di Fossombrone: artisti di strada, grigliate lungo e splendide boutique con saldi speciali.

Durante il periodo natalizio, Corso Garibaldi offre decorazioni mozzafiato, eventi e atmosfere uniche, con l’evento Magico Natale.

 

EVENTI:

Carnevale Storico – Maggio

La Notte delle Perseidi – Agosto

Magico Natale – Dicembre/Gennaio

Category
Pro Loco
#SEGUICI SU FACEBOOK