PETRIANO

About This Project

INFO E CONTATTI PRO LOCO:

 

Sede: Via Cavour, sn – 61020 Petriano

Presidente: Barbara Selva

Telefono: 327/762 5300

Email: info@prolocodipetriano.it

Sito Web: Pro Loco Petriano

         

 

 

 

 

PETRIANO:

 

Petriano deve il suo nome (prae tres amnes= sopra tre fiumi) a tre corsi d’acqua che scorrono sul suo territorio: l’Apsa, che scende da Urbino; il Tagliatesta, che arriva dalle Cesane passando per Palazzo del Piano; il Razzo, che segna i limiti settentrionali del territorio comunale.

Nonostante il territorio fosse soggetto alla Chiesa, ai Signori di Montefeltro era concesso governare la zona con una certa autonomia e per tutto il ’400 essi emanarono numerose e severe disposizioni, che compromisero lo sviluppo e la prosperità dei vari castelli.

Questa situazione durò per circa un secolo e solo dal 1502, quando subentrò Cesare Borgia, Petriano poté conoscere un momento di prosperità, che si protrasse per tutto il periodo in cui governarono i Della Rovere. Nel 1623 il ducato passò sotto il diretto governo della Chiesa, diventando nel 1631 una Legazione Apostolica. Fu l’inizio di un periodo di ristagno economico, carestie ed epidemie.
Nel 1700 Petriano confluì nella Repubblica Romana. Nel 1827 divenne Comune, mentre nel 1860 fu annesso al Regno d’Italia.
Nel periodo della grande ricostruzione e del successivo miracolo economico, Petriano conobbe un momento di prosperità e di sviluppo industriale, che portò allo spostamento delle attività dalla campagna verso valle, a Gallo.
Oggi Gallo è un importante centro di transito. Il territorio è in parte occupato da zone industriali e le attività economiche sono fiorenti.

Numerosi gli edifici religiosi da visitare a Petriano. La Chiesa di San Martino del 1069, la più antica. Al suo interno possiamo ammirare la tela “S. Martino e S. Giovanni Battista” di Luigi Scorraro e “La Madonna col Bambino, S. Giuseppe, Sant’Anna e Santa Lucia” di Antonio Rondelli.

La Chiesa di Santa Maria in Calafria (1290), ha una tela di Domenico Giannotti, “L’Assunta” (1714).

La Chiesa di Gallo (1956), ospita una tela che riproduce S. Bernardino da Siena che adora la Madonna delle Nevi, una Crocifissione del XVII° secolo e una pala raffigurante l’Assunta tra S. Giovanni Battista e S. Giuliano Martire di scuola baroccesca.

Il disegno della facciata in “cotto” della Chiesa di S. Giovanni Battista di Riceci, ricorda certe opere realizzate dall’architetto Urbinate Giuseppe Tosi.

Da non dimenticare l’Oratorio della S.S. Concezione della Valle, istituto della famiglia Crescentini e un’edicola dove viene venerata la copia ceramica dell’immagine della Madonna dei Sodi, entrata nella devozione popolare e collocata sul poggio, a mezzo miglio da Riceci.

A Petriano si trovano le Terme di Raffaello, dove dalla fonte La Valle sgorgano acque con altissime concentrazioni di minerali, zolfo e bicarbonato. Offrono numerosi trattamenti terapeutici, quali inalazioni, insufflazioni, bagni, fanghi, massaggi e idromassaggi. La piscina termale è ideale per svolgere attività quali acquagym e ginnastica dolce.

Durante il Martedì Grasso, si organizza a Petriano una festa in maschera per tutti i bambini.

Ogni estate a luglio, prende il via “Il Festival Gallo D’Oro”, al quale partecipano cantanti di tutte le età e di ogni genere musicale, con canzoni inedite e cover, divisi in varie categorie. Nato nel 1966, il festival è riservato a voci e talenti emergenti.

Con il passare degli anni, la bravura dei cantanti e l’organizzazione sempre più curata, hanno trasformato questa manifestazione paesana in un vero e proprio festival Nazionale, attirando a Gallo sempre più pubblico.

Con l’autunno arriva anche la “Festa delle castagne”, una sagra paesana che prevede, oltre alla tradizionale portata di fagioli, salsicce, castagne e vin brulè, musica e balli.

L’ApeRally di Gallo di Petriano è una delle gare del campionato italiano Uisp ApeProtoEvolution. Spettacolo assicurato con prove a tempo ed esibizioni.

Per trascorrere qualche ora in compagnia, la Pro Loco organizza le Tombole Natalizie. Sempre in questo periodo, durante la Vigilia, arriva Babbo Natale: la Pro Loco si occupa della distribuzione dei doni natalizi attraverso un grande trenino, che aiuta Babbo Natale a spostarsi nel Paese.

 

 

 

 

EVENTI:

 

• Festival del Gallo d’oro –  Luglio

Category
Pro Loco
#SEGUICI SU FACEBOOK