GRADARA

About This Project

INFO E CONTATTI:

 

Sede: Piazza V Novembre, 1 – 61012 Gradara

Presidente: Tiziano Marchetti

Telefono: 0541/964115

Email: info@gradara.org

                             

 

 

 

 

GRADARA:

 

Gradara sorge su di un colle a 142 metri sul livello del mare, in posizione strategica dominante la sottostante vallata, ed ha il suo centro nevralgico rappresentato dal castello posto proprio alla sommità della collina, con il torrione principale che si erge per ulteriori 30 metri svettando inconfondibilmente sul circondario.
Il mastio è stato costruito attorno al 1150 dalla famiglia dei De Griffo, ma è stato sotto la dominazione Malatestiana del XIII e XIV secolo, che la struttura assunse l’aspetto che è poi rimasto immutato nei secoli giungendo ai tempi odierni, con la costruzione della Rocca e della doppia e imponente cinta muraria a protezione della fortezza (le mura esterne, intervallate da 14 torri merlate e una porta fortificata, si estendono per quasi 800 metri di lunghezza e racchiudono anche il centro storico del paese).
Nel 1463 il castello venne espugnato da Federico da Montefeltro e per un paio di secoli si susseguirono a Gradara dominazioni di diverse casate: Sforza, Della Rovere, Borgia, Medici.
Nel 1641 la fortezza divenne proprietà dello Stato della Chiesa e andò incontro ad un lento declino, passando di mano diverse volte fino a giungere, oramai ridotta a rudere, nelle mani della famiglia Zanvettori, che la acquistò nel 1920 e, mediante un’importante opera di restauro la riportò ai fasti di un tempo.
Il castello è oggi una proprietà statale ed ospita un museo dove è possibile visitare 14 sale allestite con arredamento d’epoca e importanti opere d’arte, tra cui affreschi del pittore bolognese Amico Aspertini, la pala in terracotta di Andrea Della Robbia e la pala d’altare realizzata nel 1484 da Giovanni Santi, padre del famoso pittore Raffaello.

Al castello di Gradara è legata la storia di Paolo e Francesca, la cui tragedia amorosa si svolse proprio al suo interno ed a cui è dedicata una delle sale del museo.

L’interno del borgo è composto, oltre che dalla fortezza, da numerosi vicoli molto caratteristici.

Tra le Chiese da visitare, c’è quella di San Giovanni Battista, dove è custodito un Crocefisso ligneo del XV secolo e la chiesa del SS. Sacramento, che presenta una pala d’altare raffigurante “L’Ultima cena” di Antonio Cimatori (1595).

Tra gli edifici storici troviamo Palazzo Rubini Vesin, un’antica dimora signorile edificata a inizio Settecento, oggi sede di mostre ed eventi espositivi di rilievo nazionale, legati all’arte moderna e contemporanea.

Gradara ha anche un Museo Storico, traboccante d’interessanti oggetti antichi e documenti storici legati alla storia e alle tradizioni militari, popolari e letterarie del borgo; riproduzioni di armi di diverse epoche, strumenti della civiltà contadina, impressionanti macchine di tortura e molto altro. Da non perdere il percorso sotterraneo delle suggestive grotte medievali.

Il Teatro dell’Aria – Parco Ornitologico e Centro di Falconeria è il luogo ideale dove apprendere i segreti dell’antica arte della falconeria, all’ombra della maestosa rocca malatestiana, oltre ad assistere a esibizioni di rapaci in volo.

Il Bosco di Paolo e Francesca ospita numerose varietà botaniche forestali ed è un luogo ideale per fare una piacevole passeggiata.

Gradara ha ottenuto due importanti riconoscimenti: la Bandiera Arancione, marchio del Touring Club Italiano attribuito per la qualità turistico-ambientale e l’inserimento nel club “I borghi più belli d’Italia”, comprendente centri di notevole interesse storico e artistico.

Gli eventi di rilievo che hanno luogo a Gradara nel corso dell’anno sono:

“Gradara d’Amare”, evento dedicato agli innamorati che si svolge a San Valentino, dove è possibile visitare mercatini artigianali, mostre ed esposizioni e in cui si svolgono giochi e spettacoli.

“Assedio al castello”, una manifestazione in cui si tengono rievocazioni e spettacoli per rivivere l’atmosfera del famoso assedio del 1446. Da non perdere lo spettacolo pirotecnico accompagnato da musica ed esibizioni di figuranti.

“Giovedì al castello”, serate con spettacoli medievali tenute da giugno a settembre.

“Tra Rocca e Stelle”, aperture serali estive della Rocca con possibilità di percorrere i camminamenti di ronda immersi nella magica atmosfera notturna.

“Solsfizio al castello”, iniziativa di carattere agroalimentare tenuta in estate, nella quale il borgo viene trasformato in un grande banchetto all’aria aperta, realizzato con prodotti tipici locali.

“Nel Castello di Paolo e Francesca“, itinerari guidati alla scoperta di Gradara e della storia d’amore di Paolo e Francesca.

 

 

 

 

EVENTI:

 

Gradara d’Amare – Febbraio

Magic Castle – Agosto

Castello di Natale – Dicembre

Category
Pro Loco
#SEGUICI SU FACEBOOK