BELFORTE ALL’ISAURO

About This Project

INFO E CONTATTI PRO LOCO:

 

Sede: Via Rossini, 1 – 61026 Belforte all’Isauro

Presidente: Luigi Chetri

Telefono: 0722/721597

Email: chetriluigi@gmail.com

 

 

 

 

BELFORTE ALL’ISAURO:

 

Belforte all’Isauro è un caratteristico borgo posizionato su un’altura rocciosa tra i torrenti Isauro e Fossato, prima che questi confluiscano nel fiume Foglia.

È circondato da un panorama a dir poco suggestivo: dalla sagoma del Monte Carpegna, alle dolci colline che si contrappongono alle cime più impervie. È il punto di partenza perfetto per passeggiate ed escursioni, seguendo i sentieri verso il Parco del Sasso Simone e Simoncello, oppure verso l’Alpe della Luna.

Il primo insediamento risale al V secolo a.C. da parte di alcune popolazioni nomadi. Successivamente, nella regione si stabilirono i Romani.

La storia di Belforte, come di numerosi paesi del Montefeltro, è caratterizzata da un avvicendarsi di domini diversi. Nei secoli XIII e XIV Belforte era uno dei castelli della Massa Trabaria sotto la dominazione della Chiesa. A partire dal 1378 subentrarono i Montefeltro, i quali rimasero fino al 1631, quando il Ducato di Urbino venne assoggettato alla Santa Sede. Nel 1872 il borgo diventò un comune autonomo, al quale furono annesse alcune frazioni limitrofe.

Una delle principali attrazioni di Belforte è il Castello: di elevata rilevanza artistica, è formato da due torri di guardia poste alle estremità, tra le quali si inserisce il palazzo che conserva le caratteristiche dei diversi periodi storici e delle molteplici dominazioni (si possono ammirare elementi architettonici del periodo pre-romanico, gotico e rinascimentale).

Dopo i  restauri del dopoguerra è stato adibito a scuola elementare, mentre dal 1994, dopo altre ristrutturazioni, è la sede della Scuola di lingua italiana per stranieri.

Altro luogo d’interesse è la Chiesa parrocchiale di San Lorenzo in Foglia risalente all’VIII secolo, distrutta dal terremoto del 1781 e ricostruita intorno al 1921, seguendo uno stile rinascimentale all’interno e barocco-neoclassico all’esterno. Al suo interno si possono ammirare: una preziosa tela della scuola di Federico Barocci “San Francesco che riceve le stimmate” e un Crocifisso ritenuto miracoloso in quanto non crollò durante il terremoto.

Un monumento suggestivo e amato dai belfortini è il Tabernacolo Tricuspidato, situato all’inizio del paese. L’opera, è stata eseguita in stile neo-gotico da un artigiano locale e rappresenta tre avvenimenti fondamentali della vita della Madonna: l’Annunciazione, la Crocifissione e l’Assunzione.

A ottobre, si svolge a Belforte la “Festa del miele“, dove si possono gustare i sapori di un’antica cultura gastronomica. Oltre al miele, le specialità protagoniste della festa sono marmellate e dolci (come torte e biscotti), senza dimenticare funghi e tartufo, visto che la sagra è dedicata anche ai prodotti autunnali in genere. Il tutto è allietato da musica, spettacoli e nelle vie del borgo vengono rievocati antichi mestieri.

 

 

 

 

EVENTI:

 

• Fiera del Ventiluglio – Luglio

• Camminata Longa_Festa della Madonna della Neve – Agosto

• Festa di San Lorenzo Martire – Agosto

• Polenta in Piazza – Settembre

• Puliamo il Mondo – Settembre

• Festa del Miele e prodotti Autunnali – Ottobre

Category
Pro Loco
#SEGUICI SU FACEBOOK